LAGO DI GARDA O LAGO COMO? That is the question!

Lago di Garda Lago di Garda migliore del lago di Como? Sui giornali anglosassoni si sta dibattendo quale dei due laghi italiani sia il migliore. Sul sito dell’Huffington Post è stato scelto il lago di Como come il più bello del mondo, ma in una replica del Wall Street Journal si elencano una serie di motivi per preferire il Lago di Garda.

Essendo veronesi non possiamo che essere di parte, ma in realtà tutti sanno che, causa la vicinanza con Milano, vip milanesi e attori americani hanno reso noto il Lago di Como perché in realtà è quello a loro più comodo e l’unico che conoscono.

Da Gianfranco Ferrè a George Clooney, da numerosi calciatori a varie stelle Hollywoodiane, molti personaggi famosi hanno acquistato le sontuose ville patrizie che sorgono tra le rive scoscese, ma per chi ha poco interesse per i vip c’è da chiedere se davvero quelle pendici a picco su acque cupe strette tra i monti, dove il sole sorge tardi e tramonta nel primo pomeriggio, siano da preferire al nostro Lago di Garda.

Bardolino sul lago di GardaIl Lago di Garda, il più grande d’Italia, occupa un vasto territorio  tra montagne, colline e pianure offrendo una inusitata varietà di paesaggio ed un’offerta turistica diversificata. Le acque sono cristalline e hanno il tutte le sfumature del mare, le sue coste sono scoscese su un blu profondo o ampie e sabbiose su lagune turchine. Le cittadine ricche di storia, da Sirmione a Malcesine, Garda, Desenzano o Torri del Benaco, sono immerse in un’atmosfera mediterranea impregnata di sole, del profumo dei limoni o dei cedri, tra fiori, ulivi e vigneti.

Ce n’è per tutti i gusti sulle rive del Lago di Garda: campeggi impeccabili con spiagge private o albergi di lusso con impianti termali; gradevoli passeggiate o treking impegnativi; parchi divertimenti o naturalistici; tranquille cittadine o locali notturni; svago o cultura. Per non parlare poi delle vicine straordinarie città d’arte come Verona o Mantova o dei percorsi eno-gastronomici nelle adiacenti campagne.

Saremo di parte, ma non possiamo che concordare con il Wall Street Journal…

 

 

 

Comments are closed